Cos'è

L’ITIS “G. Vallauri” incontra il corpo dei Vigili del Fuoco di Velletri Gli studenti delle quinte classi dell’ITIS “G. Vallauri” di Velletri, sono stati coinvolti nel mese di novembre in divers incontri nel distaccamento di Velletri, del corpo dei VVF, che nell’immaginario collettivo rappresenta “la tutela e la sicurezza” per tutti i cittadini.

L’incontro ricade nel progetto già attivato negli anni precedenti che ha riguardato corsi sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro allo scopo di consolidare quanto acquisito teoricamente. Ogni incontro è stato strutturato su due sessioni.

La prima, puramente teorica, mirata a trasmettere la storia e l’importanza dei compiti svolti dai Vigili del Fuoco e a spiegare le modalità con cui adempiono ad essi, è stata presentata dal Capo Sede Fausto Cifelli, già studente dell’ITIS Vallauri, facente parte, fino a poco tempo fa, della squadra addetta alle telecomunicazioni, che ha esposto gli aspetti della sfera organizzativa del Corpo Nazionale, partendo dalla suddivisione amministrativa sul territorio nazionale, passando per le molteplici specializzazioni dei vigili, fino ad arrivare alla struttura della rete di comunicazione tra i vari distaccamenti. L’agente è stato disponibile a rispondere con dovizia di particolari e precisione alle domande poste dagli studenti.

La seconda parte, è stata focalizzata sulle tecniche e sugli strumenti utilizzati nelle operazioni di soccorso e protezione. A suscitare come sempre grande interesse l’“autopompa” dei Vigili del Fuoco provvista di numerosi macchinari e dispositivi che consentono di affrontare ogni situazione di pericolo e le difficoltà in cui si può incorrere nell’istantaneità dell’intervento. Tra questi il più significativo è l’impianto oleodinamico che fornisce una potenza notevole alle pinze e alle cesoie idrauliche, utilizzate in situazioni estreme. Tra i dispositivi, oltre a quelli convenzionali come estintori, tenaglie e martelli, ci sono stati mostrati esplosimetri e cuscini da sollevamento in grado di sollevare anche tonnellate, di cui abbiamo anche avuto dimostrazione pratica. Si è solo sentita la mancanza del famoso “palo da discesa”, sfortunatamente non più a norma, e oramai sostituito dalle più comuni scale.

L’esperienza è stata molto utile e gradita, ed ha suscitato un forte interesse in tutti gli studenti che sono stati coinvolti dalla carica, l’entusiasmo e la consapevolezza dei pericoli affrontati dai vigili del fuoco, al fine di garantire la tutela e la sicurezza dei cittadini, al punto di suscitare, in molti dei presenti, un forte interesse per questa professione/ missione, tanto da considerarla una concreta possibilità delle future scelte lavorative.

A conclusione dell’incontro, la consueta foto di commiato.

Si ringrazia tutto il corpo dei VVF di Velletri e i due capi sede: Alessandro Cioeta e Fausto Cifelli per la disponibilità con la quale ci hanno accolto e per la grande professionalità.

Gabriele D’Amora -V D

Uficio stampa Vallauri

Destinatari

Studenti

Costi

Evento Gratuito

Contatti

Organizzato da