Descrizione

Si ritiene opportuno ricordare agli studenti e alle loro famiglie che, in osservanza del Regolamento sulla valutazione degli studenti n°122/’09 art. 7,che si riporta, per l’ammissione degli studenti alla classe successiva e agli esami di Stato, i Consigli di classe dovranno tener conto anche del numero di assenze. “……, ai fini della validità dell’anno scolastico, compreso quello relativo all’ultimo anno di corso, per procedere alla valutazione finale di ciascuno studente, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato...

Le istituzioni scolastiche possono stabilire, per casi eccezionali, motivate e straordinarie deroghe al suddetto limite. Tale deroga è prevista per assenze documentate e continuative, a condizione,comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati. Il mancato conseguimento del limite minimo di frequenza, comprensivo delle deroghe riconosciute, comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non ammissione alla classe successiva o all ‘esame finale di ciclo.

“Per quanto riguarda il nostro Istituto , per essere ammessi a frequentare la classe successiva (o a sostenere gli Esami di Stato) gli studenti non devono superare un numero di assenze pari a: 222 ore biennio del Liceo di Scienze applicate (27 ore settimanali) 264 ore tutte le classi del Tecnico (32 ore settimanali) 245 ore triennio liceo scienze applicate (30 ore settimanali)

Pertanto è fondamentale che gli studenti limitino le assenze in generale, ma anche il numero di entrate in seconda ora e di uscite anticipate al fine di non incorrere nel provvedimento di non ammissione all’anno successivo per le assenze.

Il Collegio dei docenti nella seduta del 04 ottobre u.s. ha deliberato che sono derogabili le assenze dovute a:

  • gravi motivi di salute adeguatamente documentati;
  • terapie e/o cure programmate adeguatamente documentati;
  • partecipazione ad attività sportive agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal C.O.N.I.adeguatamente documentate;
  • adesione a confessioni religiose per le quali esistono specifiche intese che considerano un giorno feriale come giorno di riposo

Si invitano i coordinatori di classe a controllare di tanto in tanto le situazioni critiche riguardanti le assenze , presentate da alcuni studenti e fornire informazioni puntuali a ogni studente e alla sua famiglia perché sia loro possibile avere aggiornata conoscenza della quantità oraria di assenze accumulate.

Allegati

assenze_studenti

pdf - 210 kb

Contatti

Ufficio responsabile del documento

Ulteriori informazioni

Riferimenti normativi
Regolamento sulla valutazione degli studenti n°122/’09 art. 7